Mastoplastica riduttiva


Il seno, insieme al sedere, costituisce un elemento importantissimo della femminilità, perché richiama istintivamente quelle che erano atavicamente le funzioni basilari della donna, nell'ottica della prosecuzione della specie. Lo sviluppo del seno avviene durante la pubertà; forma e volume sono inizialmente determinati da fattori ereditari, ma poi altri elementi intervengono e, interagendo tra loro, determinano il futuro aspetto estetico della mammella. Essi sono: elasticità della pelle, volume della ghiandola e quantità di grasso. Dal tipo di pelle e dalla sua elasticità, dalla dimensione della ghiandola a dalla quantità di grasso, dipende se il seno conserverà a lungo una forma gradevolmente conica o se tenderà in tempi più o meno precoci ad afflosciarsi.

Un seno grande e cadente può creare disagio psicologico e fisico, arrivando a dare problemi di postura, soprattutto nei soggetti giovani. Alcune ragazze arrivano a rifiutare addirittura la compagnia, la spiaggia e le normali attività sociali per senso d'inadeguatezza imputabile al seno ritenuto anormale. Il carico psicologico può essere così gravoso da condizionare pesantemente la vita di relazione, provocando reazioni di fuga e chiusura, risolvibili solo con un intervento di mastoplastica riduttiva.
PRIMA E DOPO